EN

FASHION BRAND IN CINA, TOP 10 LUXURY BRAND IN CINA

Il motivo per cui benestanti cinesi acquistano orologi Rolex e borse Louis Vuitton non è semplicemente dovuto all’artigianato svizzero o al design francese. La ragione è un’altra.

La loro motivazione ad acquistare questi marchi di lusso ha le sue radici nei più complessi valori confuciani e nella richiesta di riconoscimento sociale e nella crescente influenza dei valori occidentali.

Gli yuppie cinesi stanno guidando la domanda acquistando di tutto, dagli orologi costosi alle auto di fascia alta. Coloro che sono in grado di acquisire e mantenere una quota preferenziale di questi consumatori benestanti cinesi, saranno in grado di solidificare la propria immagine globale e competere in termini di parità con i futuri marchi di lusso cinesi emergenti.

 

Il mercato del lusso in Cina

La Cina ha una storia molto più lunga di consumo del lusso da parte della sua classe superiore rispetto al mondo occidentale, come si può facilmente vedere nei numerosi musei cinesi e occidentali che espongono bronzi cinesi, ceramiche, dipinti e altri manufatti storici.

La società tradizionale cinese era organizzata secondo la dottrina del confucianesimo e una classe elitaria di studiosi-burocrati che aiutavano l’imperatore a gestire il paese.

Questi studiosi-burocrati, selezionati tra i giovani talentuosi da un sistema di esami nazionale, sono stati in grado di ottenere enormi fortune e potere attraverso le loro realizzazioni educative e culturali.

I burocrati studiosi erano in cima alla classifica sociale confuciana, seguiti dai contadini, dagli artigiani e, per ultimi, dai mercanti disprezzati. Resti di questa gerarchia sono ancora presenti in molte culture in cui una persona con un titolo universitario è considerata avere uno status superiore a una persona che fa lavori manuali.

 

I 10 migliori marchi di lusso in Cina

Mentre la pandemia del Coronavirus continua ad affliggere l’industria del lusso in tutto il mondo, la Cina diventa più importante che mai a causa della sua rapida ripresa e del rimpatrio dei consumatori facoltosi esclusi dai viaggi internazionali.

I marchi del lusso hanno adottato strumenti digitali più sofisticati e sono alla ricerca di nuovi modi per connettersi con i consumatori cinesi. Infatti, questi ultimi continuano a investire in celebrità e KOL (Key Opinion Leader/influencer), ma sperimentano anche livestreaming, piattaforme di social media emergenti e nuovi canali di e-commerce come Tmall.

 

  1. Louis Vuitton

LOUIS VUITTON

Louis Vuitton mantiene il suo status di top brand per il secondo anno consecutivo investendo pesantemente in celebrità e KOL per guidare il buzz e continuando a innovare con un’attenzione particolare ai consumatori della Generazione Z. Il marchio ha creato il proprio WeChat Mini Program incentrato sulle sneaker per ospitare drop di prodotti, inoltre è stato uno dei primi marchi di lusso a trasmettere in live streaming su RED

 

  1. Gucci

GUCCI

Gucci è salito al secondo posto nella classifica di quest’anno con la sua forte presenza sui social media, incluso un portafoglio di influencer di alto livello su più piattaforme.

 

  1. Bulgari

BULGARI

Bvlgari ha sviluppato un ecosistema all’interno dei WeChat Mini Programs, avventurandosi nel livestreaming e offrendo regali e personalizzazione del prodotto best-in-class, servizi post-vendita e funzionalità omnicanale.

 

  1. Cartier

CARTIER

Gran parte del successo di Cartier è dovuto al suo forte portafoglio di celebrità e al successo del lancio di Tmall.

 

  1. Dior

DIOR

Dior ha visto uno dei maggiori miglioramenti nell’ultimo anno aggiornando la sua funzionalità WeChat Mini Program e investendo su piattaforme emergenti rivolte ai consumatori della Generazione Z.

 

  1. Tiffany

TIFFANY

Il nuovo ambasciatore del marchio Tiffany, l’idolo pop Jackson Yee, collaudato motivatore del coinvolgimento, combinato con un significativo investimento nei media a pagamento, ha dato impulso alla nuova collezione T1 del marchio e al passaparola sulle piattaforme di social media.

 

  1. Burberry

BURBERRY

Nel luglio 2020, Burberry ha aperto il suo flagship store di Shenzhen in collaborazione con Tencent, migliorando l’esperienza offline con codici QR scansionabili, gamification e valore social tramite il Mini Program

 

  1. Chow Sang Sang

chow sang sang

Chow Sang Sang è entrato nella top ten con una strategia di contenuti amplificata sia sui social media che sull’e-commerce.

 

  1. Swarovski

SWAROVSKI

Swarovski ha visto importanti miglioramenti nel suo buzz online e nel coinvolgimento sui social media dopo aver nominato il giovane attore Wang Yibo il suo nuovo ambasciatore di celebrità.

 

  1. Prada

PRADA

Prada ha aumentato i suoi investimenti nei social media con più celebrità e contenuti KOL e funzionalità di commercio aggiornate.

 

Come vincere nel mercato del lusso in Cina

I marchi e prodotti di lusso nella cultura cinese, coprono un importante ruolo per esprimere lo status della fascia cinese benestante.

Per alcuni, il consumo cospicuo e la necessaria elevata notorietà del marchio sono considerati come il fattore decisionale per un acquisto; per altri, funzionalità e qualità sono il fattore decisivo per l’acquisto

Questi sono valori si contrappongono nella mente del consumatore cinese benestante: il primo è la nuova ideologia di modernità, ricchezza, successo, e il secondo è la tradizionale Valori confuciani di frugalità, economia, modestia e umiltà.

FASHION MARKET AROUND THE WORLD

La maggior parte dei consumatori cinesi dei marchi di lusso è influenzata dalla comunicazione che i brand adottano nel mercato di riferimento. Il cliente non acquista un prodotto di lusso esclusivamente in base alla sua funzionalità, bensì lo status che trasmette il possesso dell’oggetto è molto più rilevante nell’influenzare il processo di acquisto. Per questo motivo la stragrande maggioranza dei consumatori cinesi benestanti preferisce possedere un orologio Rolex a causa del suo marchio di lusso appariscente a differenza del sofisticato piacere di possedere un orologio Breguet poco conosciuto.

I marchi di lusso che vogliono avere successo in Cina devono creare una brand reputation. Questo perché i consumatori cinesi benestanti scelgono un brand rispetto ad un altro, non solo in base alla qualità ma soprattutto in base all’immagine e lo status che quel brand trasmette.

 

Negli ultimi decenni, la migliore strategia per i marchi di lusso di penetrare nel mercato cinese è stata quella di ottenere una ragionevole comprensione del consumatore benestante cinese, quindi creare negozi nelle aree shopping di lusso.

Oggi grazie agli strumenti digitali puoi creare e potenziare la tua immagine di marca attraverso le piattaforme di social media e inoltre puoi creare il tuo negozio online per finalizzare l’interesse dei consumatori cinesi.

Inizia a rendere visibile il tuo marchio in modo efficace e digital.

 

GO BEYOND THE WALL


 Matteo Buchta

 

Fare branding è fondamentale per promuovere una corretta identità aziendale. Un marchio è una combinazione complessa di nome, logo, concetti associati, prodotti e valori.
In Cina, il mercato dell’e-commerce è cresciuto rapidamente e internet ha reso possibile la connessione e commercializzazione di prodotti e servizi fra paesi di