EN

VIA DELLA SETA PARTE PRIMA: IERI

L’antica via della seta era un reticolo di percorsi terrestri marittimi e fluviali che si snodava per oltre 8000 chilometri.

Uno degli scopi principali era quello di collegare l’Impero Romano con quello Cinese ma si sa che molti itinerari erano già stati aperti prima, specialmente all’epoca delle conquiste di Alessandro Magno.

Un aneddoto racconta di come fu Giulio Cesare di ritorno da una spedizione militare in Anatolia a riportare due bandiere fatte appunto del prezioso tessuto.

Curioso che i Romani non sapevano con esattezza da dove essa provenisse (i contatti con i Cinesi se c’erano erano comunque molto fumosi), si parlava di una imprecisata terra dei Seri.

Seta risalente al 1sec. A.C

I carri, le navi e le carovane trasportavano in lungo e in largo ogni genere di bene prezioso (tra cui la seta per l’appunto), ma non si limitavano a questo: lungo le piste circolavano anche idee scambi culturali, concezioni religiose.

Rilevante fu il contributo che i monaci, percorrendo le piste meridionali, apportarono al buddhismo.


Il periodo di massimo fulgore la “Via”, lo vide però durante la dominazione mongola tra il 1215 e il 1360.

Durante quel lungo periodo di pace e stabilità i commerci prosperarono (questo nonostante la seta venisse ormai importata solamente in piccole quantità in quanto autoprodotta anche in occidente).

Fu durante questo periodo che i due mondi iniziarono a conoscersi un po’ più da vicino .

RItratto di Marco Polo

Moltissimi furono infatti i missionari cristiani che si avvicinarono al “paese di mezzo”, ma su tutti resta celebre MARCO POLO (personaggio famoso non solo in Italia ma altrettanto in Cina), che con il suo resoconto scritto, il celeberrimo “Milione”, fu il primo ad aprire una finestra su di un mondo che fino ad allora era rimasto avvolto nell’oscurità e nel mistero.

 

 

 

 

Alla fine del periodo della “Pax Mongola”, seguì un lungo periodo di instabilità.

L’impero si disgregò in tanti staterelli spesso in conflitto gli uni con gli altri, le piste divennero insicure e la stessa Cina si richiuse in se stessa.

Fu la fine della “via della seta”, come fino ad allora concepita.

Da allora a percorrere la via della seta furono solo poeti e romantici avventurieri e i commerci diminuirono fino quasi a dissolversi..

E’ la fine della storia?

No. Solo della prima parte

Luigi Pelissero

Fare branding è fondamentale per promuovere una corretta identità aziendale. Un marchio è una combinazione complessa di nome, logo, concetti associati, prodotti e valori.
In Cina, il mercato dell’e-commerce è cresciuto rapidamente e internet ha reso possibile la connessione e commercializzazione di prodotti e servizi fra paesi di